Smart Building

Smart Building

Non solo efficienza energetica ma anche manutenzione predittiva, comfort e salute.

 

Uno dei primi requisiti relativi allo smart building è rappresentato dalla gestione ottimale di energia e la possibilità di offrire il miglio comfort possibile a chi vi abita. La nascita e lo sviluppo dello smart building nasce proprio dalla necessità di efficientare i vari consumi energetici. La priorità viene data alla gestione dell’energia, partendo sicuramente dalla riduzione dei consumi dove gli immobili incidono circa il 40% dei consumi.
L’uso intelligente dell’energia è sicuramente il primo punto di partenza su cui si concerta il concetto di smart building in modo che l’efficientamento energwtico si riesca a gestire in maniera controllata predittiva e autonoma grazie alla digitalizzazione degli edifici.

 

Qui entra in gioco il mondo dell’IoT mediante sensori e dispositivi connessi ad un’unica rete in grado di controllare e monitorare i dati da un lato e dall’altro di intraprendere azioni necessarie a ridurre i consumi come detto precedentemente.

 

I vantaggi derivanti sono sicuramente una riduzione dei costi in termini di utilizzo della materia prima: l’energia ! Ma non solo: aumenta il comfort della vivibilità degli edifici riducendo i problemi di salute grazie ai notevole elenco di sensori a oggi disponibili sul mercato, in continua espansione ed evoluzione.
Costante monitoraggio degli apparati connessi alla rete elettrica significa anche rilevare eventuali anomalie e/o guasti che si traducono in risparmio in primis e successivamente alla risoluzione di problemi derivanti dal malfunzionamento degli stessi.